Supporto

Domande? Idee? Dubbi? Siamo qui per aiutarti.

Domande frequenti

Qual è la temperatura ideale nei capannoni e negli incubatoi per polli?

Il clima ottimale nei primi giorni di vita dei polli dovrebbe stabilizzarsi tra i 30°C e i 32°C ed essere uniforme in tutto l’ambiente. Soprattutto, il capannone deve essere già caldo e a temperatura costante prima dell’arrivo dei pulcini. Bisogna anche prestare la massima attenzione alla velocità dell’aria, che in questa fase deve essere inferiore a 0,15m/s a livello del suolo o almeno più bassa possibile.

Quali sono i vantaggi del riscaldamento a gas negli allevamenti avicoli e come posso risparmiare?

I generatori d’aria calda a gas (GPL o gas naturale) sono molto efficienti e veloci da riscaldare, e nel caso di bruciatori a scambio diretto con ricircolo dell’aria la loro efficienza è vicina al 100%. Per ridurre significativamente i costi di riscaldamento, è necessario che il capannone sia ben isolato e che il controllo del clima sia gestito da una centralina che monitori tutti i parametri importanti, la temperatura interna ed esterna, l’umidità relativa e l’anidride carbonica.

Quali sono i vantaggi del riscaldamento ad acqua calda negli allevamenti avicoli e come risparmiare?

Gli aerotermi ad acqua calda riscaldano in modo uniforme e senza inquinanti, è molto importante utilizzare modelli che garantiscano una circolazione dell’aria ottimale.
Per ridurre significativamente i costi di riscaldamento, l’edificio deve essere ben isolato e il controllo del clima deve essere gestito da una centralina in grado di monitorare tutti i parametri importanti, temperatura, umidità relativa interna ed esterna e anidride carbonica.

Qual è l'umidità relativa ideale per i polli? Quanto è importante nei primi giorni di vita del pulcino?

Durante i primi tre giorni di vita è necessario mantenere l’umidità relativa tra il 60% e il 70% e in ogni caso sopra il 50% fino alla fine dello svezzamento.
Questo valore è molto importante perché se l’umidità relativa è inferiore, si dovrà aumentare la temperatura interna.

Cosa fare se il clima negli allevamenti avicoli è troppo secco?

La temperatura effettiva percepita dagli animali dipende dalla temperatura del bulbo secco e dall’umidità relativa, e un valore più basso di quest’ultima diminuisce la temperatura apparente. Per questo motivo, aumentare la temperatura complessiva dello spazio sarebbe un’ottima soluzione per un clima troppo secco. Durante lo svezzamento, valori di UR nel 10% – 20% inferiori all’ideale possono richiedere un aumento della temperatura ambiente di 2÷3°C.

Come posso umidificare il mio pollaio?

Se ci sono nebulizzatori nel capannone per il raffreddamento estivo, possono essere utilizzati per l’umidificazione dei polli, altrimenti alcune unità di nebulizzazione con umidificatori centrifughi con ventilatore integrato possono facilmente raggiungere lo scopo.

Qual è lo scopo della ventilazione minima e come controllarla efficacemente?

La ventilazione minima viene utilizzata durante il periodo dello svezzamento e, indipendentemente dalla temperatura esterna, la stalla deve essere ventilata per un periodo di tempo minimo.
È essenziale far entrare sufficiente aria fresca dall’esterno per rimuovere i gas nocivi, l’umidità in eccesso e garantire così la corretta qualità dell’aria interna.
Per un flusso d’aria uniforme alla giusta velocità è necessario che il controllo del clima sia gestito da una centralina in grado di monitorare non solo tutti i parametri più importanti ma anche il controllo della pressione negativa interna.

Cos'è la ventilazione a tunnel e come posso calcolare il numero di estrattori necessari?

Nella ventilazione a tunnel, i ventilatori sono collocati alla testa del capannone, mentre le prese d’aria sono collocate sul lato opposto, vicino alla testa anteriore. La direzione del flusso d’aria è quindi longitudinale.
All’aumentare della velocità, la temperatura effettiva percepita dai polli diminuisce notevolmente e questo tipo di ventilazione è il più adatto per raggiungere l’obiettivo di 2,5÷3,0m/s.
Per ottenere la portata d’aria richiesta, e di conseguenza il tipo e il numero di ventilatori, è sufficiente moltiplicare la sezione del capannone per almeno 9000 (9000m³/h/m²).

Quali sistemi di raffrescamento posso usare nella mia azienda?

Con un sistema di ventilazione a tunnel, con alta velocità dell’aria e alti tassi di ricambio, è possibile aggiungere un sistema di raffreddamento evaporativo (adiabatico) che diminuisce la temperatura all’interno del capannone.
Ci sono fondamentalmente due sistemi, con pannelli evaporativi in cellulosa, che raffreddano l’aria in entrata, o con nebulizzatori a bassa o alta pressione, generalmente distribuiti longitudinalmente lungo il capannone.
È comunque buona norma condizionare il funzionamento del raffreddamento adiabatico all’umidità relativa esterna, in caso di valori eccessivi il sistema non deve funzionare a temperature inferiori ai 27°C.

Contattaci

LA NOSTRA SEDE

Via Nazionale 80, 12010 Cervasca, Cuneo, Italy

TELEFONO

+39 0171 61 16 63

Email

info@francosrl.com

Orari

Lun – Ven: 8AM -12PM, 1:30PM 5:30PM

Scrivici

Scroll to Top